Statuto

TENNIS CLUB BODIO

Premessa : Il Comune di Bodio, proprietario dei campi e del fabbricato con i servizi, mette a disposizione del TC Bodio tutti gli impianti alle condizioni stabilite nella convenzione che regola i rapporti tra il proprietario ed il club gerente .

 

STATUTO

Art. 1 : Denominazione del Club
Il nome del Club è “Tennis Club Bodio”.


Art. 2 : Scopo del Club
Lo scopo principale del Club è di favorire e sviluppare in particolare lo sport del tennis, creare e mantenere relazioni fra i suoi membri nonché verso gli altri Club facenti parte dell’ AST.


Art. 3 : Affiliazione
Il Club è membro dell’Associazione Svizzera di Tennis (AST).


Art. 4 : Composizione del Club
Il Club è composto di :
– soci onorari
– soci attivi
– soci juniori
– soci contribuenti, persone fisiche o giuridiche.


Art. 5 : Soci onorari
Diventa socio onorario chi, per speciali meriti verso il Club nella pratica del Tennis, venga eletto da un’assemblea generale. Il socio onorario è esentato dal pagamento delle tasse sociali, ma gode di tutti i diritti dei soci attivi.


Art. 6 : Soci attivi
Sono soci attivi tutti coloro che praticano lo sport del tennis e che pagano la relativa tassa annuale. I soci attivi hanno diritto di voto alle assemblee e possono essere eletti alle diverse cariche previste dallo statuto.


Art. 7 : Soci juniori
Sono considerati juniori i giovani sino alla fine dell’anno in cui compiono il loro 18.esimo anno di età.


Art. 8 : Soci contribuenti
Sono soci contribuenti coloro che pur non praticando l’attività tennistica sostengono finanziariamente il Club. I soci contribuenti che versano la tassa annuale minima hanno il diritto di voto alle assemblee.


Art. 9 : Domande di ammissione
Le domande di ammissione di nuovi soci vanno presentate al Comitato.


Art. 10 : Dimissioni dal Club
Le dimissioni da socio devono essere inoltrate per iscritto al Comitato prima dell’inizio della stagione.


Art. 11 : Radiazione dal Club
I soci, il cui comportamento nell’ambito del Club è in contrasto con i principi dell’etica civile, sportiva o che non sono in regola con il pagamento della tassa sociale, possono essere radiati dal Club. Competente in questi casi è il Comitato.


Art. 12 : Tasse sociali
Le tasse sociali sono fissate dall’Assemblea Generale su proposta del Comitato e comprendono :
– la tassa annuale per i soci attivi
– la tassa annuale per i soci attivi studenti sino alla fine dell’anno in cui compiono il loro 25.esimo anno di età
– la tassa annuale per i soci juniori
– la tassa annuale minima per i soci contribuenti
– la tassa annuale per i soci beneficiari AVS
I membri del Comitato sono esentati dal pagamento della tassa sociale, ma godono di tutti i diritti dei soci attivi.


Art. 13 : Organi del Club
Gli organi del Club sono :
– l’Assemblea
– il Comitato
– la Commissione Tecnica.


Art. 14 : L’Assemblea Generale
E’ l’organo superiore del Club. Essa elegge il Comitato e decide su tutti gli oggetti non riservati ad altri organi dell’associazione. L’Assemblea regolamentare convocata è valida qualunque sia il numero dei presenti. Le votazioni avvengono per alzata di mano, se la maggioranza dei presenti non richiede il voto segreto. In caso di parità, il Presidente dell’Assemblea dispone di un doppio diritto di voto.


14.1 Competenze
Sono di competenza dell’Assemblea Generale :
.1 Approvazione del verbale dell’Assemblea precedente
.2 Approvazione dei rapporti del Presidente, del Commissario Tecnico e del Commissario Juniori.
.3 Approvazione dei conti e dei preventivi
.4 Nomina del Presidente del giorno, del Presidente del Club, del Commissario Tecnico, del Commissario Tecnico Juniori, dei membri del Comitato, della Commissione Tecnica, dei revisori e degli scrutatori.
.5 Rettifica delle tasse sociali
.6 Nomina dei membri onorari
.7 Modifica e approvazione degli statuti
.8 Scioglimento (riservato l’art. 18):


14.2 Convocazione dell’Assemblea Generale
L’anno amministrativo va dal 1 gennaio al 31 dicembre. Le convocazioni per le assemblee ordinarie o straordinarie devono essere inviate almeno 10 giorni prima della data stabilita per l’assemblea. L’assemblea ordinaria dei soci avrà luogo ogni anno al termine della stagione sportiva, entro e non oltre la fine di aprile dell'anno successivo.


14.3 Verbale dell’Assemblea
Sarà steso per ogni assemblea e firmato dal presidente del giorno, dal segretario e dagli scrutatori.


Art. 15 : Il Comitato
Il Comitato è nominato dall’Assemblea Generale e resta in carica 2 anni. Tutti i membri del Comitato uscente sono rieleggibili.


15.1 Composizione del Comitato
Il Comitato è così composto : – Presidente – Vice Presidente – Segretario – Cassiere – Commissario Tecnico – Commissario Tecnico Juniori – uno o tre membri


15.2 Il Municipio di Bodio ha diritto alla designazione di un membro del Comitato.


15.3 Mansioni
Il Presidente dirige le sedute del Comitato.
Il Vice Presidente sostituisce il Presidente in caso di assenza di quest’ultimo.
Il Cassiere sbriga tutti gli affari finanziari e tiene la contabilità del Club. Egli si occuperà inoltre della tenuta dell’archivio.
Il Segretario tiene i verbali delle assemblee e delle sedute del Comitato, esegue pure tutti i lavori di corrispondenza.
Il Commissario Tecnico presiede la commissione tecnica. Egli elabora il programma sportivo della stagione, è responsabile delle squadre che partecipano ai tornei ufficiali e amichevoli coadiuvato dai membri della commissione tecnica.
Il Commissario Juniori si occuperà dell’istruzione e della partecipazione alle competizioni dei giovani.

Il Comitato rappresenta il Club verso i terzi e provvede alla sua amministrazione generale.

Il Comitato è convocato dal Presidente o su richiesta di almeno tre dei suoi membri. Esso delibera a maggioranza dei presenti. Il Comitato è tenuto a presentare all’assemblea ordinaria dei soci, una relazione morale, una relazione sportiva, una relazione finanziaria e un preventivo di esercizio per l’anno che segue. Senza previo consenso dell’Assemblea Generale, il Comitato è autorizzato a contrarre delle spese non preventivate fino all’importo massimo di Fr. 2'000.- per oggetto. Il Comitato può emanare regolamenti e prescrizioni che non costituiscano modificazioni statutarie. In particolare sono rette da regolamento le competenze del Comitato e della Commissione tecnica agenti quali unico organo nell’ambito delle riunioni congiunte.


Art. 16 : La Commissione Tecnica
La Commissione tecnica è nominata dall’Assemblea Generale e resta in carica due anni. Essa si compone di :
– un Presidente, membro del Comitato
– il Commissario juniori, membro del Comitato
– uno o tre membri del Comitato.
Essa organizza e gestisce l’attività sportiva del Club.


Art. 17 : Impegni finanziari
Il Club risponde dei suoi impegni finanziari mediante il patrimonio sociale. E’ esclusa ogni responsabilità personale dei soci per le passività sociali.


Art. 18 : Scioglimento
Lo scioglimento del Club può avvenire solo con la maggioranza dei 2/3 dei voti di tutti i suoi membri. La consultazione dei soci potrà avvenire anche per corrispondenza. In caso di scioglimento, il patrimonio sociale sarà amministrato dalle Autorità Comunali per essere devoluto ad un nuovo eventuale Club di Tennis.


Art. 19 : Per quanto non previsto dal presente statuto, fanno stato le disposizioni enunciate dallo statuto AST.


Art. 20 : Modifiche
Modifiche al presente statuto potranno venir decise solo dall’assemblea dei soci, se le stesse figureranno nelle trattande indicate sull’avviso di convocazione.


Art. 21 : Il presente statuto è stato accettato dall’Assemblea Generale del 17 dicembre 1997 ed entra in vigore il 30 aprile 1998.


 

Il Presidente
F. Balabbio

La Segretaria
C. Franscini

 

Bodio, 18 dicembre 1997 / Modifica 17 gennaio 2003 / Modifica 2 aprile 2005

Comments are closed.